#QueerDays | La giuria della prima edizione

La direzione del festival annuncia oggi la giuria della prima edizione dei Queer Days – Giornate di cinema e cultura queer che si svolgerà dall’8 all’11 ottobre 2020 negli spazi del Centro Giovani del I municipio a Roma. La manifestazione è organizzata da Zalib, Frocya e CineQueer Per Roma.

Giuria Queer Days

Ilaria De Pascalis

Ilaria De Pascalis è professoressa associata presso il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre, dove è titolare dei corsi di Analisi del testo filmico e audiovisivo, Cinema contemporaneo e serialità televisiva e del Laboratorio di fotografia e display fotografico. Ha pubblicato saggi in riviste e libri collettanei e ha partecipato a numerosi convegni internazionali, concentrandosi sul cinema europeo in una prospettiva transnazionale, la Feminist Film Theory e i Gender Studies, i generi narrativi nel cinema e nella serialità televisiva, le narrazioni contemporanee e la globalizzazione. È stata anche docente a contratto presso La Sapienza Università di Roma e l’Università di Cassino, e assegnista di ricerca presso l’Università Roma Tre e l’Università di Bologna.

Arianna Mattioli

Arianna Mattioli è un’attrice, autrice e regista. Si laurea in Giurisprudenza con tesi sperimentale in filosofia del diritto sull’Orestea di Eschilo. Si forma presso la scuola del Teatro Verdi di Pisa. Segue il lavoro di ricerca di Emma Dante con cui studia e collabora. In teatro è stata diretta da Emma Dante, Massimiliano Farau, Luca De Bei, Giacomo Ciarrapico e Lorenzo Lavia, che firma la regia del suo ultimo lavoro di drammaturgia: “Era un fantasma” spettacolo inaugurale del festival di Todi 2020. Quest’anno esordisce nella regia cinematografica, dirigendo il film breve “GIORGIO”.

Fabiomassimo Lozzi

Fabiomassimo Lozzi è un regista e sceneggiatore. Dopo essersi formato a Londra presso la scuola di cinema fondata da membri dei Monty Python, nel 2005 ha contribuito al documentario collettivo di denuncia Nuovo Cinema Paradosso, presentato al Festival di Venezia (Giornate degli Autori). Nel 2013, il film documentario Nessuno è Perfetto!, nato dalla collaborazione col poeta Antonio Veneziani viene presentato in anteprima al Festival del Cinema LGBT di Torino, Da Sodoma a Hollywood, e è il film di apertura della quarta edizione di Divergenti, Festival Internazionale del Cinema Trans di Bologna. Il suo nuovo film documentario intitolato Corpi Liberi è al momento in post-produzione.

Diletta Bellotti

Diletta Bellotti, 24 anni, è un’attivista non-violenta che combatte per dare visibilità alle lotte dei braccianti, italiani e migranti, che vengono sfruttati nelle campagne italiane. Nel corso dei suoi studi amplia e si appassiona riguardo ai diritti LGBTQI+. Grazie al periodo trascorso nell’insediamento informale di Borgo Mezzanone, nel foggiano, per entrare in contatto con la comunità subsahariana che da un decennio si organizza politicamente amplia il suo sguardo includendo nelle sue lotte anche quella riguardante la condizione femminile.

Laura De Dilectis

Laura De Dilectis è una dottoressa in psicologia. Femminista, è attiva riguardo ai diritti di genere, in particolare violenza sulle donne, diritto all’aborto e gender gap. Di corrente Lacaniana, indaga sull’identità di genere e sulla sessualità.
Ha un magazine online di psicologia e arte (www.humanwonder.org), attraverso il quale sensibilizza riguardo a temi psicologici e sociali. Sta conseguendo un master in psicologia dell’arte e della letteratura, poiché crede fortemente nell’arte come mezzo terpeutico e di sensibilizzazione/ cambiamento della società.

#QueerDays | Le anticipazioni della prima edizione

La direzione del festival annuncia oggi alcune anticipazioni della prima edizione dei Queer Days – Giornate di cinema e cultura queer che si svolgerà dall’8 all’11 ottobre 2020 negli spazi del Centro Giovani del I municipio a Roma. La manifestazione è organizzata da Zalib, Frocya e CineQueer Per Roma.

Cristina Prenestina è la madrina della prima edizione

La drag queen Cristina Prenestina sarà la madrina della rassegna e condurrà incontri e dibattiti. Cristina è da sempre impegnata in progetti di accoglienza, equità e autodeterminazione. Inoltre è specializzata nel lavoro con i bambini e le bambine attraverso letture di fiabe e racconti.

The tears’ things è il corto di apertura

Il corto di apertura è The tears’ thing di Clémence Poésy ed è interpretato da India Hair e Sabine Timoteo. E’ stato presentato alla 76° Mostra Internazionale di arte cinematografica di Venezia nella sezione Orizzonti.

La trama

The tears’ thing è la storia di un’attrice che, preparandosi per il prossimo film, si troverà di fronte a una prova inaspettata.

#QueerDays | Le nuove date della prima edizione

Siamo orgogliosi di comunicare le nuove date delle Giornate di Cinema Queer. Il festival, seguendo tutte le procedure sanitarie e di sicurezza nel rispetto della salute dei lavoratori e degli spettatori, si svolgerà dall’8 all’11 ottobre 2020 a Roma presso il centro culturale Zalib.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione CineQueer Per Roma in collaborazione con dall’Associazione Zalib & i Ragazzi di Via della Gatta e i ragazzi di Frocya.

Tutte le notizie relative al programma e alle giurie saranno annunciate prossimamente.

Le Giornate di Cinema Queer per Dominio Pubblico

Le Giornate di Cinema Queer, insieme a GiroGiroCorto Film Festival, parteciperà alla settima edizione di Dominio Pubblico, la rassegna dedicata agli under 25 propone teatro, musica, circo installazioni e danza.

Per l’occasione verranno proposti online 12 cortometraggi selezionati dalla direzione di Dominio Pubblico tra cui Hyped di Alkis Papastathopoulos e Dreaming like Louis di Valentin Merz Tanoren. L’iniziativa si svolgerà dal 27 al 30 luglio.

Per tutte le altre informazioni cliccare qui.

Nascono le Giornate di Cinema Queer

Nasce a Roma il festival Giornate di Cinema Queer che promuove la diffusione del cinema a tematica gay, lesbica, trans e bisessuale (lgbt­­­+) sul grande schermo.

Nasce ufficialmente a Roma il festival Giornate di Cinema Queer che promuove la diffusione del cinema a tematica gay, lesbica, trans e bisessuale (lgbt+). L’obbiettivo è quello di creare un ambiente di scambio tra cineasti e pubblico attraverso proiezioni, incontri e dibattiti. Una “casa” dove si vuole proporre una programmazione trasversale che punta principalmente sulla valorizzazione della cinematografia indipendente legata alla sessualità, al corpo, alle identità di genere e all’orientamento.

Il festival è prodotto dall’Associazione CineQueer Per Roma in collaborazione con Zalib.

La kermesse si svolgerà dal 18 al 20 marzo 2020 ed è divisa in quattro sezioni: Prospettive (sezione non competitiva dedicata a film e documentari), Queer Short (concorso di cortometraggi italiani e internazionali), Agorà (spazio dedicato a incontri con artisti e cineasti) e gli Eventi Collaterali (spazio dedicato a mostre, feste, laboratori).